Di fronte alla catastrofe del Giappone

Il Giappone è stato colpito da violentissimo terremoto (scossa di magnitudo 8.9 Richter), che ha innescato una serie di tsunami Un muro d’acqua alto dieci metri si è abbattuto sulla costa. Lo scenario è stato devastante (400 Km,inondati). Le aree più colpite sono nel nord-est quelle della prefettura di Fukushima, con case spazzate via dalla furia delle acque. La diga … Continua a leggere

Nel Nord Africa una domanda di libertà, in Libia venti di guerra. La speranza del risorgimento del Mediterraneo.

  Domenica 20 Marzo. Ieri a Parigi, Il vertice internazionale dei Paesi interventisti ha deciso l’attacco militare immediato Il presidente francese Sarkozy (seguito da Cameron non dalla Merkel) sì è buttato nell’avventura per primo, ad appena mezz’ora dalla decisione del vertice parigino. Obama e Washington hanno sempre viaggiato un passo indietro e con il freno a mano tirato dietro Sarkozy … Continua a leggere

Per una Chiesa minore

«Guardate­vi dal praticare le vostre buone opere davanti agli uomini per essere da loro ammirati, altrimenti non avrete ricom­pensa presso il Padre vostro che è nei cieli…. Quando dunque fai l’elemosina, non suonare la tromba davanti a te, come fanno gli ipocriti nelle sinagoghe e nelle strade per essere lodati dagli uomini… Quando pregate, non siate simili agli ipocriti che amano pregare … Continua a leggere

Il sogno del Cardinale Martini, da vecchio

Il profeta rammenta agli anziani che devono trasmettere i sogni e non le delusioni della loro vita. Sono felice di poter sognare ora qui a Gerusalemme, come Giacobbe che vedeva gli angeli salire e scendere sulla scala celeste. Oggi vedo molte persone provenienti da tutto il mondo e di diverse religioni. Fra loro sono gli angeli che possiamo incontrare qui … Continua a leggere

Fratellastri d’Italia, una riflessione per il 150°

Il 17 marzo si festeggia il 150° anniversario della nascita dello Stato italiano. Non so con quali sentimenti parteciperanno alle celebrazioni quel milione circa di figli di immigrati stabilmente residenti nel nostro Paese: per l’esattezza, 933.000 minori a fine 2009, secondo il Dossier statistico Caritas-Migrantes, più un certo numero di ragazzi e ragazze ormai giunti alla maggiore età, spesso attivi … Continua a leggere

IX domenica del Tempo ordinario

Dal libro del Deuteronomio .” Mosè parlò al popolo dicendo: “..io pongo oggi davanti a voi una benedizione e una maledizione: la benedizione, se obbedite ai comandi del Signore vostro Dio, la maledizione, se non obbedite ai comandi del Signore vostro per seguire dèi stranieri… “ Dt 11,18.26-28 L’uomo è arbitro del suo destino: Egli può costruire il suo futuro sulla … Continua a leggere

ANCHE NOI ABBIAMO UN SOGNO

Ecco cosa dovrete fare: dirvi reciprocamente la verità» (Zc 8,16)   Se un giorno chi guida la Chiesa in Italia riuscirà a denunciare i comportamenti inaccettabili con chiarezza e determinazione, perché avrà come unico interesse l’annuncio della Buona Notizia; dirà che chi offende ed umilia le donne in modo così oltraggioso non può governare un paese, che coinvolgere minorenni in … Continua a leggere

A DIFESA DELLA COSTITUZIONE

Di fronte ad un Presidente del Consiglio che dice “questa volta nessuno mi potrà fermare”, usando tono e parole da resa dei conti più adeguati ad un film d’azione degli anni ’80 (un brutto film, tra l’altro) che ad un civile dibattito istituzionale, le possibilità sono poche. Una è pensare che abbia ragione, che faccia bene, che questo piglio deciso … Continua a leggere

DIECI DEFINIZIONI DEL VESCOVO DIADOCO DI FOTICEA

1. La Fede: l’inquietudine di Dio libera dalla passionalità. 2. La Speranza: l’amoroso peregrinare della mente verso le realtà sperate. 3. La Pazienza: l’attendere instancabile e perseverante del compimento delle realtà invisibili, contemplate con l’occhio interiore come già presenti. 4. Il distacco dall’avidità del possesso: volere il non possesso con l’intensità di uno che brama il possesso. 5. La Sapienza: … Continua a leggere

I festini di Erode e la vergogna nazionale

  .Dio ama i peccatori. Ma amare il peccatore significa odiare il peccato. Bisogna snebbiare il senso di legalità e giustizia: il male è male e chi lo fa va denunciato. Soprattutto se sta in alto, perché dà scandalo e induce altri a imitarlo (Marco 9,42-49). Il politico non ha il passaporto per sdoganare impunemente ogni nefandezza come «effetto personale». … Continua a leggere